Camogli ,

Usa Paypal!

Sottoscrivi!

Chi è online

 43 visitatori online

CASA DEI MARINAI

Ammissione alla Casa dei Marinai

Vieni su FaceBook!

Visita la nostra pagina!
Assicurazioni per Naviganti

I numeri e il mare

Matematica col Prof Mortola

Condividi su Facebook!

"Ō Dragōn" sul Brenta, a Venezia e Trieste! PDF Stampa E-mail
AddThis Social Bookmark Button

pruaLo storico sciabecco camogliese Ō Dragōn, ideato da Ido Battistone, è in partenza per una nuova spedizione che porterà la barca a navigare le acque del Brenta.

Ricordiamo qui lo straordinario viaggio effettuato in Argentina, sul Paranà, nel novembre 2008 che fu ampiamente descritto nel nostro sito. Domenica 11 settembre inizierà la tradizionale rassegna partecipando alla Regata Storica da Stra a Malcontenta (vedi itinerario qui sotto) per poi proseguire da Venezia fino a Trieste, con arrivo sabato 17 Settembre.

arge
Ō Dragōn lo scorso 2008 in Argentina (con Pilota!)

Inoltre, il sodalizio con l’Istituto Nautico "Cristoforo Colombo" di Camogli viene rinnovato e consolidato: parteciperanno anche cinque allievi under 18 della nostra Scuola!

La linea viola segna l'itinerario del Dragun da Stra a Malcontenta sul Brenta

Manlio Ginocchio, componente della spedizione, ci racconterà quotidianamente gli avvenimenti, le sensazioni, gli incontri che avverranno durante l'intero viaggio. Man mano che ci arriveranno immagini e articoli li pubblicheremo in questa pagina. Vedi anche il sito de Ō Dragōn su Internet!

Diario della spedizione
Come sapete, la spedizione è strutturata come segue:

Regata Fiorita sul Brenta
Venezia – Iesolo
Iesolo – Caorle
Caorle – Marano
Lignano S. – Grado
Grado – Monfalcone
Monfalcone – Trieste

Domenica 11 Settembre – Regata Fiorita del Brenta
Partendo da Stra e fino a Malcontenta, Ō Dragōn ha sfilato nella regata storica Fiorita sul Brenta. Abbiamo sfilato insieme a numerosissima imbarcazioni veneziane tra cui la Serenissima con i figuranti in costume rappresentanti il Doge e la sua corte. Durante la sosta a Mira, in occasione del pranzo, il GRUPPO Ō Dragōn è stato ringraziato dal Sindaco di Mira e dal Presidente della ProLoco con scambio di testimonianze. Ō Dragōn si è poi staccato dalla manifestazione per poter arrivare a Venezia (barca ormeggiata al Tronchetto) ed equipaggio ospitato presso il Centro sportivo nell0isola di Giudecca., ospiti del Presidente Coordinamento Voga veneta.

Lunedi 12 Settembre – Venezia Iesolo
Partenza dal Tronchetto e emozionante passaggio sul Canal Grande attraverso Venezia …. Con numerosissime testimonianze di affetto sia dai tanti veneziani al lavoro che dai numerosissimi turisti. Come da buone tradizioni del Ō Dragōn, tuttavia, non ci siamo fatti mancare un colpo di scena in quanto siamo stati bloccati, dopo le bocche di Lido, da una improvvisa burrasca che ci ha costretti a riparare in una darsena privata. Equipaggio infreddolito e barca stracolma d’acqua…. Niente di cui preoccuparsi comunque. Atteso che il piovasco (con grandine annessa) passasse, abbiamo svuotato la barca dalla pioggia in eccesso (un paio di centinaia di litri) e ci risiamo messi di buona lena a remare per poter arrivare a Iesolo dove finalmente siamo arrivati verso le 17,30. Bellissima ospitalità degli amici del Circolo Remiero Iesolo che ci hanno accolti con grande calore offrendoci una splendida cena.

Martedi 13 Settembre – Iesolo Caorle
A causa di una chiusa in manutenzione, il percorso originale previsto è stato modificato ed Ō Dragōn ha accettato a malincuore (i dragonauti sono fatti per remare!!!) di essere trainato a ritroso sul canale fino al mare aperto per poter poi riprendere la litoranea veneta e proseguire per Caorle. Tappa particolarmente dura in quanto affrontata durante le ore più calde della giornata. I giovani ben si adattano alle difficoltà ed alla pesantezza dei remi. L’arrivo a Caorle è stato festeggiato con una piccola sfilata insieme alle caorline (tipiche barche della zona) e gondole della locale Associazione VOGA CAORLE fino al centro del paese. Il Circolo remiero aveva  previsto la presenza delle locali autorità amministrative che tuttavia non si sono presentate…. Niente di male ma gli amici di Caorle non riuscivano a nascondere un certo imbarazzo. Una bicchierata e scambio di testimonianze ha concluso la giornata a Caorle. In questa occasione siamo stati ospitati presso la palestra dello Stadio Comunale di Caorle.

Mercoledi 14 Settembre – Caorle Marano
La tappa particolarmente difficile e lunga (oltre 30 km) ci ha indotti a decidere di partire quanto prima possibile. Alle ore 07,00 i dragonauti erano già pronti sui remi per partire. Con grande sorpresa e soddisfazione, le prime 3 ore di voga hanno reso talmente bene che oltre metà del percorso era già stato coperto. L’arrivo a Marano, da dove vi stiamo scrivendo, è avvenuto alle 14,00 circa. Gli amici del Circolo VOGA MARANESE sono rimasti talmente colpiti dalla nostra barca che ci hanno chiesto di poterla provare. Ed alle 18,00 faremo una uscita (breve….) con loro per fargli provare l’ebbrezza del Ō Dragōn! Domani ci aspetta la tappa da MARANO a GRADO …. Si vocifera di possibile bora a Trieste per sabato…. Ma noi al momento non ci preoccupiamo…. In Argentina il vento che ci ostacolava era il pampero…. Qui sarà la bora…. Andiamo avanti! Vi alleghiamo qualche foto scattate in questi giorni. Saluti dai Dragonauti!

Le immagini dall'11 al 14 settembre

Siamo arrivati alla penultima tappa della spedizione…. Oggi arrivo a Monfalcone e domani, bora permettendo, arriveremo finalmente a Trieste. Eravamo rimasti a mercoledi pomeriggio a Marano Lagunare. Quattro amici del Circolo VOGA MARANESE sono saliti sul Ō Dragōn ed hanno provato la voga “indietro”…… sono rimasti sorpresi della fatica e dl peso dei remi ma affascinati dalla barca e dalla atmosfera che si crea quando si voga insieme. Al termine della remata, come da tradizione, bicchierata e cena insieme e scambio di doni!

GIOVEDI 15 Settembre – Marano/Grado
La tappa era prevista abbastanza facile…. Ma ai dragonauti non piacciono le cose facili e quindi una buona corrente contraria (dovuta alle maree in entrata in laguna) e il “borin fin” ovvero una versione dolce ma non troppo della bora triestina hanno reso dura la tappa. Siamo comunque giunti a Grado accolti dagli amici della Voga Gradese. Anche qui a Grado la bellezza del DRAGO e la particolarità della nostra voga ha coinvolto gli amici gradesi. Nel pomeriggio ci hanno chiesto di poter far provare il DRAGO ai bambini della VOGA GRADESE. Alle ore 16,00 ci siamo ritrovati davanti a 14 bimbi pronti a salire sul DRAGO e remare con noi! E’ stato emozionante e ci ha riempiti di orgoglio vedere i visi felici dei bambini gradesi e dei loro genitori con macchine fotografiche alla mano. Ci è stato offerto di provare a remare alla veneta sulle caorline (le barche topiche della zona). Un gruppo di dragonauti si è cimentato in questo tipo di voga totalmente nuovo (sappiate che la voga alla veneta non prevede che il remo sia “bloccato” allo scalmp bensì rimane libero in un‘asola della forcola. In tutta onestà devo dire che l’impaccio dei nostri baldi dragonauti ha suscitato notevoli risate tra i gradesi e i dragonauti stessi.

VENERDI 16 Settembre – Grado/Monfalcone
Nonostante a Grado ci avessero terrorizzato con storie di ponti bassissimi, venti da tregenda e onde anomale spinte da una bora mostruosa, la tappa si è svolta in totale sicurezza e quasi calma piatta. Il ponte che pareva insormontabile è stato passato senza nemmeno dover smontare gli alberi. All’uscita del fiume Isonzo sul mare, abbiamo trovato una calma piatta ed appena una bava di vento. Insomma, tanto rumore per nulla!
Siamo ora a Monfalcone ospiti degli amici della CANOTTIERI TIMAVO….. ottima accoglienza e calore anche qui! Domani arriveremo a Trieste dove “forse” ci aspettano la RAI Regionale, una emittente locale TELEQUATTRO e giornalisti del PICCOLO di Trieste. Abbiamo pianificato un evento/incontro presso la LEGA NAVALE di TRIESTE con il seguente programma:
- ore 18,00 Introduzione all’evento del Comandante Giorgio Piccinino, membro del gruppo Ō Dragōn Camogli
- ore 18,05 presentazione del volume "L'uomo e il Dragun" da parte dell'autore Prof. Silvio Ferrari
- ore 18,25 proiezione del video della spedizione in Argentina del 2008 dedicata agli emigranti liguri in Sud America
- ore 18,50 presentazione del libro "RAMB III" da parte dell'autore Alberto Guglia; il libro racconta una storia di mare che avvicina la città di Camogli a quella di Trieste
- ore 19,20 presentazione del progetto Bandiera dell’emigrante da parte di Mario Alvarez. Alla conclusione ci sarà uno scambio di testimonianze del nostro passaggio.
La ciliegina sulla torta è rappresentata dallo sciopero dei treni a partire da Sabato ore 21 fino a domenica ore 21...
Un caloroso saluto dai vostri dragonauti!

Le immagini dall'15 al 16 settembre

 

Consulenze previdenziali

Consulenze Previdenziali

 

Copyright © 2018- Società Capitani e Macchinisti Navali - Camogli
E' vietata in qualsiasi forma la riproduzione, totale o parziale dei contenuti del sito
Any reproduction, total or partial of the contents of this website, is strictly forbidden


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy (raggiungibile anche col menu di sinistra). Per saperne di piu sui cookies di questo sito e come cancellarli, vedi la regole privacy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
escort eskisehir escort eryaman escort samsun escort bursa