Camogli ,

Usa Paypal!

Sottoscrivi!

Chi è online

 41 visitatori online

CASA DEI MARINAI

Ammissione alla Casa dei Marinai

Vieni su FaceBook!

Visita la nostra pagina!
Assicurazioni per Naviganti

I numeri e il mare

Matematica col Prof Mortola

Condividi su Facebook!

Il controllo delle persone sulle navi da crociera PDF Stampa E-mail
AddThis Social Bookmark Button

po2Monitorare la quantità di equipaggio e passeggeri a bordo di una nave parrebbe una cosa semplice, ma farlo su un'unità che può ospitare  almeno cinquemila persone non è un'operazione così scontata. Vediamone gli aspetti.

Sui transatlantici di un tempo, tutti coloro che imbarcavano venivano elencati su appositi moduli cartacei. Tali liste erano poi distribuite ai vari dipartimenti della nave, dove attenti incaricati le ricontrollavano minuziosamente a seconda se fossero servite per esempio a verificare  i passeggeri di un punto di riunione (Muster Station) oppure a compilare le prenotazioni del ristorante. Oggigiorno ci vorrebbero ore e ore di lavoro se si dovesse applicare quello stesso sistema su una grande nave da crociera.  Oltre alle lungaggini pratiche che ne risulterebbero, un lento coordinamento del flusso delle persone -  per esempio durante una situazione d’emergenza come l’abbandono della nave - può precludere la salvezza della gente stessa, visto che tutti devono essere contati ed evacuati in meno di 30 minuti.

La tecnologia ha fatto però passi da gigante negli ultimi tempi: il sistema di scansione elettronica - tipo carta di credito per intenderci - che è presente sulle navi ha avuto origine non per questioni d’emergenza ma per semplificare e monitorare il flusso delle spese che il passeggero effettuava una volta imbarcato. Qualcuno pensò cioè di creare una carta di credito provvisoria che si riceveva all’imbarco e che serviva agli acquisti nei bar, ristoranti, negozi, fotografo, eccetera, allo scopo di evitare la circolazione di denaro. L’importo finale veniva detratto all'atto dello sbarco sulla carta di credito di tutti i giorni.
Una conseguenza di quest'innovazione fu la creazione dei POS, "points of sale - punti vendita", sparsi nella nave presso i vari esercizi commerciali. I POS  sono dei  registri di cassa a scansione, che addebitano le spese fatte con la carta provvisoria. Si può immaginare pertanto una vasta rete di POS che in pratica controlla chiunque faccia una data operazione, non solo economica.  Una derivazione dei POS sono gli scanner wireless (senza fili) di ultima generazione, dedicati alla sicurezza e alla security, cioè verificano la presenza delle persone in caso di riunione nei punti previsti oppure controllano il flusso di gente a determinati checkpoint, per esempio ai portelloni d'imbarco e sbarco quando la nave è attraccata in porto (vedi immagine qui sotto).

pos1
Uno scanner wireless per monitorare le persone

Ma vediamo in pratica cosa succede in caso di un'emergenza nella quale i passeggeri debbano essere correttamente convogliati ai loro punti di riunione (Muster Stations). Dopo essere giunti con la loro carta alle aree designate, gli ospiti sono controllati dallo staff incaricato il quale ha il compito di assicurarsi che - passeggeri ed equipaggio - siano effettivamente presenti. Perciò, una volta inserita la carta nello slot dello scanner, sul suo video apparirà la giusta collocazione del passeggero in quel punto di riunione. Lo stesso scanner, che è collegato alla rete informatica di bordo, dirà immediatamente chi manca all'appello, riducendo così la possibilità dell'errore umano in questa delicata fase di conteggio.
Nel caso in cui si verifichi che il passeggero o il membro di equipaggio non sia in possesso della carta magnetica di bordo, e’ possibile effettuare una ricerca per nome e cabina assegnata al fine di rintracciare coloro che non si sono presentati.
Certamente, se tale sistema andasse in avaria bisognerebbe ritornare a gestire una moderna nave da crociera con gli elenchi controllati e smarcati “a mano” di una volta, i quali praticamente allungherebbero in maniera drammatica tutte le operazioni di bordo. Per ridurre al minimo tale eventualità, sulle navi moderne esiste un rilevante dipartimento chiamato IT,  "Information Technology”,  il quale è composto da tecnici informatici che controllano costantemente il buon funzionamento di tutta la rete di elaborazione dati.=

Josefine Lauridsen - Referente Navigante
(7/2012)

 

Consulenze previdenziali

Consulenze Previdenziali

 

Copyright © 2018- Società Capitani e Macchinisti Navali - Camogli
E' vietata in qualsiasi forma la riproduzione, totale o parziale dei contenuti del sito
Any reproduction, total or partial of the contents of this website, is strictly forbidden


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy (raggiungibile anche col menu di sinistra). Per saperne di piu sui cookies di questo sito e come cancellarli, vedi la regole privacy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
escort eskisehir escort eryaman escort samsun escort bursa