Camogli ,

Chi è online

 26 visitatori online

Pirati!!!

CASA DEI MARINAI

Ammissione alla Casa dei Marinai

I numeri e il mare

Matematica col Prof Mortola
Know Maritime English!

Condividi su Facebook!

Meteostoria del Golfo di Genova PDF Stampa E-mail
AddThis Social Bookmark Button

Premessa storica
La determinazione di papa Gregorio XI nel progetto di riportare la Santa Sede da Avignone a Roma era già da tempo conosciuta. Il racconto del viaggio, quanto mai avventuroso, che durò diciassette settimane, è documentato dalla relazione del vescovo di Senigallia, Pierre Ameilh de Brenac.  Ci furono grandi preparativi diplomatici e logistici e fu "prestata" addirittura un'intera flotta di navi.

greg11
Papa Gregorio XI (Pierre Roger de Beaufort)

La partenza da Avignone avvenne il 13 settembre 1376; la sosta a St.Victor di Marsiglia si prolungò fino al 2 ottobre perché si dovette riunire la flotta e soprattutto attendere che il mare si calmasse. Ma una volta partiti, a causa delle difficili previsioni meteorologiche dell’epoca, fu necessario effettuare alcuni scali allo scopo di ripararsi dalle tempeste nel Mar Ligure. Soltanto il 17 gennaio 1377 il papa entrò finalmente in Roma, attorniato da duemila uomini in armi. A causa di una di quelle tempeste, la flotta papale si riparò in quello che adesso viene chiamato Golfo Del Tigullio.
In quella situazione fu deciso di sistemare il Papa in un’abazia di recente costruzione che si trovava lungo il versante est del promontorio di Portofino.
Fu così che cominciarono le fortune dell’Abazia della Cervara. Strano ma vero,  i frati - malgrado il loro spirito ligure che notoriamente fin dall’antichità non brilla per l’accoglienza degli stranieri -  resero la permanenza di Gregorio tanto gradevole che al momento della partenza la loro abazia, con incluso le annesse proprietà, fu sollevata dal pagamento delle vigenti tasse.

La meteorologia dalle nostre parti
Da allora, 700 anni sono passati e enormi progressi sono stati fatti nelle previsioni del tempo, grazie soprattutto ai satelliti e all'uso dei cosiddetti modelli meteorologici. Ciò nonostante, ci sono aree in cui la previsione meteorologica è più difficile, il Golfo di Genova è una tra queste.

weath1


La difficoltà è dovuta principalmente alle caratteristiche orografiche ed idrografiche molto complesse che possono modificare il percorso e la consistenza delle perturbazioni. Mentre nel Nord Europa, per esempio, una perturbazione che si trova in Atlantico, si può calcolare nel tempo e nel tragitto senza rischi di variazione, in Liguria e specialmente nel Genovesato il rischio di cambio di direzione e di intensità si può considerare alto.
Tra i principali fattori di disturbo nel movimento delle perturbazioni c’è la presenza delle Alpi.
Questa gigantesca catena montuosa rappresenta una barriera rispetto alla discesa delle masse d'aria fredda da nord (si sa che l’aria fredda si sposta a quote basse per via della sua densità). Quando le masse d'aria fredda si trovano le Alpi davanti, o aggirano la catena montuosa ad ovest, verso la valle del Rodano, o si spostano ad est verso i Balcani.

Dalla valle del Rodano l'aria fredda arriva sul Mediterraneo, la cui temperatura è relativamente calda, provocando così una bassa pressione sul Golfo di Genova che è destinata via via a spostarsi verso sud est. Quando questo si verifica le regioni più colpite dal maltempo sono quelle del Mar Ligure e cioè Liguria e Toscana. Molti toscani non lo sanno ma la costa della loro regione, dall’isola D’Elba in su è bagnata dal Mar Ligure e non dal Mar Tirreno.

Le Alpi, inoltre facendo barriera alle perturbazioni, a seguito dell’effetto stau possono causare pioggie. E ancora, sempre per colpa della catena alpina si può verificare un rallentamento della velocità dei fronti o anche un disaccoppiamento tra la nuvolosità alle diverse quote.
E come se non bastasse ci sono anche gli Appennini che proteggono la costa del Mar Ligure dai venti freddi da nord est (Grecale).
Il Mare Mediterraneo, è quasi sempre più caldo rispetto all'oceano per cui le masse d'aria che lo percorrono aumentano la propria temperatura e la loro umidità. E’ l’umidità che causa la stragrande maggioranza delle perturbazioni meteorologiche.
Le innumerevoli valli che scendono ripidamente verso il mare dalle montagne liguri inoltre possono creare ulteriori variazioni locali al clima.

Il turismo dei dintorni
Gli operatori turistici della zona negli ultimi anni lamentano un eccessivo pessimismo nelle previsioni meteo per il litorale.

cerv1
L'Abazia della Cervara a Santa Margherita Ligure (GE)

Previsioni brutte che tengono i turisti lontani per poi constatare che il tempo sarebbe stato buono, ma l’esattezza dei bollettini meteo nel Golfo Di Genova ancora non sono facili.
Consoliamoci, i nostri vicini del Golfo Del Leone hanno previsioni più facili e attendibili ma è anche vero che hanno spesso il famoso Mistral che sarà anche prevedibile ma quando soffia son dolori.

cerv2

cerv3

cerv4
Altre splendide immagini dell'Abazia della Cervara

Rimane il fatto che l’Abazia della Cervara dopo aver passato secoli di ricchezza, di aver sofferto nel periodo napoleonico e vissuto anni di quasi abbandono, adesso splende di rinnovata felicità grazie a 10 anni di restauro, di cura e di dedizione. Nell’orto dove i frati coltivavano la loro verdura adesso splende un magnifico giardino con una vista grandiosa.  Fortunatamente la proprietà privata concede visite al pubblico pagando un accettabile prezzo per il biglietto. Un esempio di successo collettivo del pubblico e del privato. Se non fosse per la brutta presenza di quella gru da cantiere si potrebbe parlare di miracolo.

Gregorio XI sarebbe oggi sicuramente ancora più contento di essere ospitato alla Cervara (malgrado la gru). Ma non sono sicuro che potrebbe sollevare la proprietà dal pagamento delle tasse, visto i tempi che corrono!

CSLC Giuseppe Casini Lemmi - 10/2012 (testo e foto)

 

Consulenze previdenziali

Consulenze Previdenziali

 

Copyright © 2017- Società Capitani e Macchinisti Navali - Camogli
E' vietata in qualsiasi forma la riproduzione, totale o parziale dei contenuti del sito
Any reproduction, total or partial of the contents of this website, is strictly forbidden


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy (raggiungibile anche col menu di sinistra). Per saperne di piu sui cookies di questo sito e come cancellarli, vedi la regole privacy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
escort eskisehir escort eryaman escort samsun escort bursa