Camogli ,

Usa Paypal!

Sottoscrivi!

Chi è online

 54 visitatori online

CASA DEI MARINAI

Ammissione alla Casa dei Marinai

Vieni su FaceBook!

Visita la nostra pagina!
Assicurazioni per Naviganti

I numeri e il mare

Matematica col Prof Mortola

Condividi su Facebook!

Un Allievo Nautico PDF Stampa E-mail
AddThis Social Bookmark Button

recco_b

A metà Ottocento, varie erano le famiglie marittime camogliesi che vivevano a Recco. La scuola nautica locale fu infatti attiva sino al 1875, dopo di che, gli studi marittimi vennero trasferiti all’Istituto Nautico di Camogli, operativo sino a tutt’oggi.

nautico_a
La prima sede dell'Istituto Nautico a Camogli (1875)

Fortunato Bozzo, il protagonista di questo ricordo, nacque il 20 novembre 1840. Suo padre era del ramo “Rixei”, cioè quelli a cui piace ridere, ma che di fatto lavoravano sul mare da almeno duecento anni.

recco_c
Recco nella seconda metà Ottocento

Gli imbarchi sui velieri di quel tempo iniziavano sin dalla più tenera età e perciò, a dieci anni, Bozzo partecipa alle campagne di Crimea, cioè a quel commercio che portò tanta ricchezza agli armatori di Camogli, trasportando grano dal Mar Nero sino in Italia. Durante questo – diremmo oggi – stage lavorativo, si imbarca sui velieri San Fortunato, Innocenza e Giovanni. A diciassette anni, sbarca definitivamente per conseguire il titolo di Capitano alla scuola nautica recchese.

giova_a
Velieri degli imbarchi di Fortunato Bozzo a dieci anni: a sinistra il "Giovanni", a destra
il "San Fortunato"

Terminato il primo corso “invernale” di studi, stipula il suo contratto nel 1858 come "Giovanotto" sul brigantino a palo Insubria, impegnato nei traffici del guano e comandato da suo fratello Stefano.

insubria_a
Il brigantino a palo Insubria, scenario di questo racconto, armato da Antonio Ansaldo

Nel 1859, partito dal Callao, in Perù, il veliero dirigeva per l’Inghilterra, quando il capitano Bozzo moriva per le gravi conseguenze di un infortunio. Pochi giorni dopo, a causa di un virus tropicale, decedeva anche lo Scrivano, cioè il Secondo di bordo. Ambedue gli ufficiali vennero seppelliti in oceano e la nave rimase così senza governo.

chile_a
Posizione approssimata dell'ammutinamento sull'Insubria (1859)

L’equipaggio, formato principalmente da elementi raccogliticci, provocò l’inevitabile ammutinamento. La ciurma non era infatti quella italiana originale: i suoi membri venivano sostituiti durante i lunghi viaggi a causa delle frequenti malattie e diserzioni. E’ quindi inutile sottolineare l’enorme difficoltà di comunicazione con personaggi ostili di altre etnìe.
Gli insorti chiedevano di dirigere in un porto cileno di quella zona oceanica. Ma Bozzo, studente del primo anno alla scuola nautica, assistito dal membro più anziano della nave, cioè il Nostromo Olivari, indusse l’equipaggio a più ragionevoli posizioni. Va anche evidenziato che a quel tempo ed in quei dintorni, la nave poteva essere acquistata per pochi denari da armatori senza scrupoli e sicuramente Fortunato considerò tale rischio.

Bozzo, già provato emotivamente per la perdita del fratello, dimostrò un eccellente controllo in quella tragica situazione che gli si presentava anzitempo, con la sfida madre di ogni marinaio: il comando di una nave all’epoca eroica della vela!
“E’ vero, sono un ragazzo” dichiarò con voce ferma all’equipaggio, “ma se seguirete le mie istruzioni e mi lascerete lavorare, vi condurrò sani e salvi in Inghilterra!”. La determinazione di quel discorso mostrò anche ai più duri rivoltosi che quel giovane aveva difatti gli attributi per comandare il brigantino.
L’Insubria, sotto la sua direzione, doppiò il tempestoso Capo Horn, risalì le insidiose acque dell’Atlantico sudamericano e arrivò con successo, dopo 107 giorni di navigazione, nel porto di Cardiff.

touk_a
La rotta dell'Insubria, dal Cile in Inghilterra, al comando dell'Allievo Nautico Fortunato Bozzo

La stampa inglese elogiò il valore e la professionalità del giovane ufficiale. Il governo gli conferì una Menzione Onorevole sul libretto di navigazione che riassumeva la sua perizia evidenziando così l’orgoglio della nascente marineria italiana.
Negli anni seguenti, Fortunato Bozzo proseguì una splendida carriera in mare, comandando navi sempre più grandi, circumnavigando il globo intero da Gibilterra all’Australia, alla California.  Oltre i 60 anni di età, fu armatore e capitano del brigantino a palo camogliese Due Cognati.

indus_a
Il veliero "Indus" dell'armatore Giuseppe Mortola di Camogli, comandato da Fortunato Bozzo

Ai primi del ‘900, si ritirò, dopo aver collezionato varie onorificenze e medaglie, ma soprattutto con il frequente riconoscimento di “provetto navigatore dei mari e degli oceani”.

ritiro_a

Fortunato Bozzo fu lo stereotipo del giovane lavoratore che “sente” suo, fin da subito, il mestiere che avrebbe esercitato in futuro. Il suo esempio rimane uno dei più notevoli nell’Universo della nostra Marineria.

Bruno Malatesta (12/2017)

Bibliografia/immagini:
- Camogli, La Città dei Mille Bianchi Velieri, di GB Ferrari;
- La Città dei Mille Bianchi Velieri, Camogli, di Pro Schiaffino;
- Recco, Avegno, Uscio, storia di una vallata, di Sandro Pellegrini;
- Gli armatori di S.Rocco di Camogli, quaderno nr.13 del Museo Marinaro.=

 

Consulenze previdenziali

Consulenze Previdenziali

 

Copyright © 2018- Società Capitani e Macchinisti Navali - Camogli
E' vietata in qualsiasi forma la riproduzione, totale o parziale dei contenuti del sito
Any reproduction, total or partial of the contents of this website, is strictly forbidden


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy (raggiungibile anche col menu di sinistra). Per saperne di piu sui cookies di questo sito e come cancellarli, vedi la regole privacy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information
escort eskisehir escort eryaman escort samsun escort bursa